RACCONTO NOTTURNO.2018

Lorenzo è un bravo architetto, orgoglioso della sua vita estremamente ordinata. Anche sul piano sentimentale ha raggiunto l’equilibrio perfetto: una giovane ragazza, Diana, lo va a trovare a casa una volta a settimana. Fanno l’amore, mangiano insieme, si scambiano pensieri. La loro è una routine, una dose di affetto calcolato. Che forse a Diana non basta più, ma lui non vuole accorgersene. Questo è il segreto del suo essere vincente. Un giorno, senza preavviso, Diana non si presenta al solito appuntamento. Lui la chiama, la cerca… ma la ragazza è scomparsa nel nulla. Le certezze di Lorenzo cominciano a incrinarsi, l’ossessione a crescere, il lavoro a fallire. Finché un giorno la ritrova. È dentro un locale automatizzato, buio e anonimo. Lorenzo la vede esibirsi al di là di una parete, attraverso un foro. Tra le strade buie di una periferia, Lorenzo viene lentamente attanagliato in un incubo. Diana è lì, davanti ai suoi occhi, è ritornata nella sua vita. Ma non la può toccare, non ci può parlare, non la può avere. Gli basterà?

Corto di diploma del Centro Sperimentale di Cinematografia

Al momento il corto non è visibile per selezione ai festival

Foto di scena.

Dove tutto è iniziato...

Di seguito le immagini create per sponsorizzare il crowdfunding